VOTO, SALINI (NCD): «RICOSTRUIAMO IL CENTRODESTRA, ALTRIMENTI ITALIA VITTIMA DELLA SINISTRA E DELL'ANTIPOLITICA»

Dopo il voto. Massimiliano Salini, eurodeputato cremasco di Ncd/Ap: «Così non va, i moderati vogliono un Paese diverso da quello che vuole Renzi che ha perso due milioni di voti». A Forza Italia: «Uniamo le forze, ma libera concorrenza per la leadership»

La soluzione è uscire dal Governo? «Farlo ora non avrebbe senso. Prima c'è un passaggio insostituibile. Dobbiamo avviare subito un percorso di ricostruzione del centrodestra. Poi arriverà il momento in cui staccare la spina. Ma bisogna farlo nel momento in cui conviene a noi e agli elettori moderati, non a Renzi che fa solo i suoi interessi e che non ha a cuore il futuro del centrodestra. Vuole soltanto tenerci divisi, ma senza un polo altro ragionevole e ispirato alla cultura cattolica e liberale, la democrazia italiana resterà incompiuta»